28 febbraio 2006

Questo è un Titolo; Il Titolo serve per colpire il lettore/la lettrice in relazione a quanto segue, detto "post"

Questo blog oggi apre, così, senza grafica impaginazione amenità e ammennicoli, che arriveranno, arriveranno.
Ma intanto apre così, ché se aspetta se stesso ci si perde, in se stesso;
come ogni blog è un work in progress, un lavoro è progresso ma il progresso non è sviluppo, cercasi sviluppatori, ed a dire il vero la base di sviluppatori/postatori futuri c’è, cinque o sei persone sono già state coinvolte.

Il titolo, l’intestazione, il nome proprio – e appropriato da Tommaso Landolfi- di questo spazio è un invito ai surrealisti, gli astrattisti, gli iperrealisti, i classicisti, i dadaisti, gli edonisti, i monadici, gli atonali, gli espressionisti, perché “che meta hanno le nostre passeggiate se non la realtà?”.

Prima o poi, per prolasso del prolisso[me], ci ritornerò sopra, sul titolo,
che tanto lui, il titolo, rimarrà lì sopra, a guardarci.

f

6 commenti:

ezio ha detto...

penso di aver capito come funziona; grazie del link, verra' ricambiato

Jonny ha detto...

presente. Soprattutto in qualità di aspirante realista.

fran-tes-to ha detto...

bienvenue a tutti, jonny, non ti sapevo monarchico

Jonny ha detto...

sono anche monobalestrico se è per questo...
(chi di battutaccia ferisce di battutaccia sopperisce)

fran-tes-to ha detto...

ora mi ricordo perchè siamo diventati amici, o roba simile, un po' di anni fa

Jonny ha detto...

roba simile