14 gennaio 2008

Anche i Papi sognano

No, non di andare a La Sapienza a rompere le scatole a studenti, docenti ed alla povera e pagana Minerva, ma quello di celebrare la messa con le spalle ai fedeli; il buon vecchio old style ma non troppo, ché il messale era pur sempre in italiano, continua così il downgrade, che qui si annunciò tempo fa, da Chiesa 2.0 (del 1962, alias Concilio Vaticano II) a Chiesa 1.5 ©.

Come riportano i giornali il sogno si è realizzato ieri. Almeno questo pontificato avrà avuto qualcosa di positivo, seppur sia aver permesso la soddisfacentissima (per lui) perfomance pre-conciliare di un vecchiarello in pizzi, merletti e scarpe Prada (come dite? anche il diavolo veste Prada? non è che mi sorprenda troppo...)

1 commento:

nynoblog ha detto...

Un po' di rigore e di attenzione ai simboli non farebbe male alla liturgia cattolica, da decenni sempre più invasa da un fai-da-te superficiale e vuoto. Che poi sia l'occasione di fare dell'ironia, per chi non dà il giusto valore a quei simboli, poco ce ne cale.