21 aprile 2008

città elettorale

in una passeggiata tardo-mattutina da piazza San Giovanni fino a piazza della Repubblica, qui a Roma, ho avuto modo di vedere una quindicina di manifesti pro Alemanno, ed uno solo per Rutelli, che era anche bello complicato fra l'altro, ché era uno di quelli in cui il tal candidato ringrazia per i voti ricevuti ed invita a votare al ballottaggio, insomma troppo piccole le varie parole che eran troppe e nessuna foto del bello guaglione. In più mr Alemanno aveva anche messo un gazebo -io li odio- davanti a S. Maria Maggiore, con tanto di bandiere e foto.

Non ho ancora capito se questo apparente disimpegnarsi dal coprire le mura romane da parte di Rutelli sia un buon segno o no. Speriamo bene.

3 commenti:

Vaaal ha detto...

sarà una geniale tattica elettorale progettata dai pubblicisti strapagati. O forse vuole creare un evento artistico. O forse non ha soldi sufficienti. O forse rifiuta il potere e vuole andare a coltivare i cavoli.

Uhm.

fran-tes-to ha detto...

quella dei cavoli mi aveva quasi convinto. quasi. ché debbo ahime sperare il contrario

nullo ha detto...

è dura davvero, apparentemente...

http://ideazione.blogspot.com/2008/04/grand-prix-du-ballotage.html