04 marzo 2006

Sull'utilità e il danno delle recensioni per la vita

A proposito della vicenda Baricco Vs Critici di cui sotto - ah, l'autoblogreferenzialità-, Repubblica ha lanciato un sondaggio: “Come scegliete i libri che leggete?”. L’aver letto una recensione positiva figura solo al quarto posto con il 10% dei voti. Vince con il 24% il conoscere già l’autore e poi con il 20% l’appeal della quarta di copertina/note. Non è che sia sinceramente molto sorpreso, personalmente però do parecchio peso alle varie critiche; certo dipende in buona parte dall’estensore, ma anche dall’articolo in sé, da come è strutturato, da come ne emerge il gusto e la competenza di chi l’ha scritto, se scatta o meno una forma di riconoscimento elusivo – ritrovarsi ma non troppo- nei confronti del critico/impaginatore/correttore-di-bozze/opera/autore.

Sì, insomma, tutta 'sta tiritera per dire che sono andato mercoledì scorso a vedere il film su Truman Capote dopo aver letto questo. Ad essere precisi, con una bozza di teoria dell’agire razionale, dovrei dire che questo articolo ha fatto nascere in me il desiderio di veder il film, mentre il mio esserci andato dipende da questo desiderio più altre circostanze: il fatto che mi fosse possibile soddisfarlo [non si trattava di andare su alfa-centauri], il fatto che avessi un serata libera, dei soldi, un mezzo di locomozione a benzina… Tanto per ricordarmi che studio filosofia.

In sintesi, bella critica che mi ha portato -non lo diciamo ai filosofi ed ai Baricco- ad un bellissimo film "mirabilmente austero e seriamente indagatore".

Ah, dimenticavo, nella articolo linkato c'è parecchio della trama, ovviamente.

Seguirà prima o poi un qualcosa sull'enorme valenza della critica nella fase di, per spararla grossa, post-fruizione dell'opera; sempre purchè Baricco non lo sappia.

13 commenti:

Jonny ha detto...

Voglio andare a vedere Truman Capote, ne sono stato invogliato leggendo la critica ad una critica su questo blog: www.senonlarealta.blogspot.com .

Aggiungo che ho uno strano rapporto con i critici. Sencondo me sono brutte bestie. E non posso non pensare ai critici musicali che sono quelli che più innescano reazioni contrastanti nel mio io ipersuscettibile. Li detesto quasi tutti, anche se poi ho imparato a fidarmi più o meno ciecamente di sentireascoltare.com . Fino ad ora non m'ha mai tradito. Ma questo di per sè è già un motivo sufficiente per cui un giorno sarò io a farlo. Altre volte invece, ad esempio quando leggo le pagine di piero scaruffi, non posso far altro che sentirmi in totale accordo con frank zappa, il quale diceva che "parlare di musica è come ballare d'architettura".

boliboop ha detto...

Io invece, quando vado a vedere un film al cinema, sento una forza interiore di tipo mistico che ha origine dal mio Sè e mi spinge a cercare un appagamento visuale ed acustico nella cinematografia... tanto per ricordarmi che studio Fisica.
Infatti (eh?) ieri ho visto "Wallace & Gromit: la maledizione del coniglio mannaro"... qualcuno di voi si ricorda di qualche anno fa che fecero in tv qualche corto di Nick Park (ovvero il creatore dei personaggi di Wallace e Gromit)?

Jonny ha detto...

studi fisica?
Sei il mio eroe... anche io se fossi stata una persona migliore avrei studiato fisica.

fran-tes-to ha detto...

grande, anch'io andavo spesso su sentireascoltare,

ed a proposito di wallace & gromit, come si può dimenticarli??, com'è il film??? l'avevi visto galline in fuga?

boliboop ha detto...

..a proposito di wallace & gromit, non si può dimenticarli, il film è divertente e molto carino (i titoli di coda hanno un motivo in più per essere visti fino in fondo), e sì ho visto chicken run, ma questo è meglio, anche perché Nick è tornato al suo primo amore.

Jonny ha detto...

perché l'immagine di truman capote non la mettiamo fissa nella testata del blog... ci sta proprio bene con questo layout... poi magari quando ci scocciamo la cambiamo... :)

fran-tes-to ha detto...

son d'accordo, è veramente bella l'immagine di capote, prima però vediti il film

Jonny ha detto...

e poi secondo me dovremmo aggiungere un link a www.welovechucknorris.blogspot.com
così mi resta molto più comodo controllarlo... :)

Anonimo ha detto...

Sono stato tutto il pomeriggio a ridere e ad ossessionare i miei parenti con frasi tratte da "Roundhouse Kicks", quasi quasi ne faccio la mia religione di stato al posto di quell'altra. 

Postato da Boliboop

Jonny ha detto...

adesso capisci perché volevo mandare chuck norris a parlare col mio medico? :)
dai mettiamolo sto link... :)

fran-tes-to ha detto...

ci sono anche, online, http://macchiadoro.blogspot.com/
http://christianfonzie.blogspot.com/
e migliore di tutti,
http://bordonerules.blogspot.com/

fatemi sapere

boliboop ha detto...

Aggiornamento: Philip Seymour Hoffman ha vinto ieri l'Oscar come miglior attore protagonista, mentre "Wallace & Gromit: La maledizione del coniglio mannaro" quello come miglior film d'animazione!

Jonny ha detto...

li ho visti entrambe. sono contento di averli visti, ma al momento non so dire di più. scusate.